fotoLa difficile situazione sanitaria in Italia e nel mondo ci obbliga ad attenerci alle regole di sicurezza e prevenzione studiate ad hoc per contrastare la diffusione del Covid-19. Il conseguente blocco totale di tutte le attività e forme di aggregazione non poteva non colpire il mondo dello sport, in cui la pallavolo è stata la precorritrice, sospendendo per prima tutti i campionati organizzati dalla FIPAV.

Misure più stringenti poi sono state applicate dalla maggior parte delle società, tra cui Salento Best Volley, che ha annullato ogni forma di allenamento sia pur prevista in forme limitative dalle norme legislative.

Ora l’imperativo è rimanere in casa azzerando quasi del tutto la vita sociale: tutto ciò sta comportando una rivoluzione nelle nostre abitudini difficile da accettare e che potrebbe comportare un assorbimento di emotività negative.

La mancanza di impegni scolastici, seppur surrogati in alcuni casi dalla didattica a distanza, e di attività di svago e sport, penalizzano i nostri giovani che comunque sono stati edotti, responsabilmente, dalle famiglie sulla gravità della situazione.

Con un ottimismo tipico della freschezza mentale giovanile ecco allora nascere, spontaneamente, una marea di iniziative che la rete fa prolificare in modo esponenziale. E’ il caso dell’hashtag #iorestoacasa che imperversa sui social network ed è stato rilanciato anche dal ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini.

Mai come oggi tale iniziativa è volutamente ridondante per la finalità che si propone nelle sue varie formulazioni, sintetizzando il provvedimento governativo di rimanere in casa e diventando una campagna di sensibilizzazione sociale.

Anche Salento Best Volley si allinea con tutti i suoi atleti e propone al settore giovanile un’iniziativa: vedere il mondo da un’angolazione diversa.

Un’idea che ci espone la nostra dirigente Zaira Gemma che così la illustra:” La vita tutti insieme sul divano è bella ma alla fine ci si stanca. E’ vero si studia con tempi dilatati, si dà una mano a sistemare le camerette, ci si tiene in movimento per non perdere la forma fisica come consigliato dagli allenatori, ma poi ci si annoia. Ed allora diciamolo con una storia o con un disegno come trascorriamo il nostro tempo dopo aver stravolto le abitudini. Condividiamo insieme il mondo visto da una prospettiva diversa taggando le vostre storie su INSTAGRAM @ s.b.v. olimpia o sulla pagina Facebook @ Salento Best Volley”.

Per noi intrisi di pallavolo sarà dura ma dobbiamo resistere; tra poco tornerà tutto alla normalità e ricominceremo a giocare!

Il nostro sport ci insegna che per fare punti bisogna attaccare; ora è il momento di mettersi tutti “in difesa”.

Il nostro sport ci insegna che dobbiamo essere sempre mobili e rapidi negli spostamenti; ora è il momento di stare fermi, il più possibile.

Il nostro sport ci abitua ad usare con sapiente tecnica le mani; ora è il momento di usare” la testa” (le mani laviamocele con frequenza ed accuratamente).

Vinceremo anche questa, come sempre con compattezza e spirito di squadra. Contiamo su di voi: siete l’orgoglio di Salento Best Volley.

Limita il contagio da Corona Virus

Archivio video