efficienza energia galatinaIl turno di riposo programmato nel planning federale tra il 20 e il 27 gennaio, per permettere la disputa dei quarti di finale di Coppa Italia alle prime classificate degli otto gironi nazionali di serie B, è servito un po' a tutte le società per una verifica ad ampio respiro di ciò che si è realizzato, in funzione di quanto programmato in estate.

Naturalmente anche in casa EFFICIENZA ENERGIA si è tirato un resoconto di questo girone di andata, sia in una ristretta riunione dirigenziale che in un successivo franco colloquio con tecnici ed atleti.

Manca qualcosa in termini di punti e di prestazioni convincenti al gruppo guidato da Giovanni Stomeo, che comincia a trovare una regolarità nel gioco e nei risultati, anche se in alcuni frangenti smarrisce la concentrazione. 

Il tredicesimo turno del girone di andata è scivolato via senza sorprese, consolidando il primato di Ottaviano che ha regolato Taranto e con Marcianise, Casarano, Tricase e Massa che non hanno mollato, riconfermandosi tenaci inseguitrici, almeno per la conquista del secondo posto che vale i play off.

La prima giornata del girone di ritorno, che si esaurirà come consuetudine nel fine settimana, offre un interessante incontro (domenica 3 febbraio) tra Tricase e Marcianise, rispettivamente seconda e terza in classifica distanziate di un solo punto. Analogo interesse suscita la gara tra Marigliano e Taranto appaiate a pari punti (25) e con i napoletani desiderosi di cancellare la sconfitta subita contro Massa.

Ne potrà, e dovrà, approfittare di questo scontro diretto Efficienza Energia, ospite della Normanna Aversa al PalaTecfi di Giugliano sabato 02 febbraio, cercando continuità di gioco e autostima di gruppo, a fronte di un potenziale che ancora non si è del tutto espresso.

Il risultato pieno contro i ragazzi guidati dall’argentino Facundo Morando, nel rispetto di una squadra rinforzatasi nel mercato invernale con l’innesto dello schiacciatore Ardemio (ex Atripalda) e dell’opposto Fatijon Tasholli (ex Brescia), dovrà essere la priorità e il traguardo di questa trasferta.

Da qui alla fine del torneo ogni gara andrà giocata come se fosse una finale: specchiarsi in una classifica che detta dei valori di alto vertice o di basse posizioni e adeguarsi a risultati derivabili, è riduttivo e non deve essere nelle corde di un gruppo che fa della professionalità una bandiera.

A ranghi completi il gruppo di mister Stomeo affronterà, verosimilmente, la formazione casertana rafforzata dai nuovi acquisti che dovrebbe presentarsi con la diagonale Lomuto-Tasholli, i centrali Diouf e Pappalardo con Vetrano a sostegno, Ardemio e Conte di banda, Mignone  libero.  Pronti ad essere della partita, il palleggiatore Mastrangelo, l’opposto Mugnolo  e il laterale Di Vincenzo.

Cristian Nevola - Sfumature

Archivio video