locandina del 17Esordio casalingo per Efficienza Energia che ospiterà, domenica 17 ottobre al Pala Ingrosso di Taviano, una Tya Marigliano tradizionalmente battagliera e anch’essa sconfitta nell’avvio di campionato.

I ragazzi di mister Stomeo, archiviata l’infruttuosa trasferta di Catania con qualche rammarico per un secondo set sfuggito di mano, stanno lavorando in questa settimana di vigilia su uno specifico programma di lavoro messo a punto dal preparatore Blasi e dallo staff tecnico.   

Le indicazioni emerse dai risultati della prima giornata di campionato non si sono discostate di molto dai pronostici precampionato. Le squadre destinate ad essere comprimarie o a mantenere posizioni di retroguardia hanno risposto in base al loro potenziale, qualcun'altra ha tratto vantaggio o meno dal turno di calendario ma, in buona sostanza, la classifica ha espresso al momento i giusti valori.

Certo una sola gara giocata non può offrire dati assoluti, soprattutto quando la base di sondaggio è appena allo spunto iniziale o quando le assenze di giocatori importanti (in ritardo di preparazione o per infortunio) hanno pesato nell’economia di alcuni sestetti. Insomma i primi risultati non si sono discostati dalle valutazioni previsionali degli addetti ai lavori.   

Gli ospiti napoletani della Tya Marigliano, all’esordio assoluto nella terza serie nazionale vantano un’età giovanissima, lievitata ad una media superiore ai 25 anni per la presenza di due atleti dotati di spiccata tecnica ed esperienza.

Il riferimento è per il trentaquattrenne laterale bielorusso Krasnevski, un giramondo del volley ad alto livello, e per l’inossidabile centrale Rumiano (40 le sue primavere) che domenica, tanto per non smentirsi, ha realizzato un 75% di attacchi, secondo solo al suo opposto Bongiorno.

Il presidente Mautone, vero mecenate di questa società sin dall’anno della sua fondazione (1995), ha costruito questa squadra attorno a tre pilastri della promozione, Bianco, Ciollaro e Rumiano, innestando giocatori di buon profilo e due under 19 di belle speranze, Nappi e Barone.

Come due anni addietro (20 ottobre 2019) sarà dunque la squadra napoletana, guidata da mister Cirillo, a bagnare la prima casalinga di Efficienza Energia con questo probabile sestetto. In regia Cantarella in opposizione a Bongiorno, al centro Rumiano e Bianco, di banda Krasnevski e Mille, con Conforti a giostrare la difesa.

Mister Stomeo dovrebbe proporre la diagonale Latorre-Wilmsen, Lotito e Galasso ad offendere da posto quattro, Antonaci e Dimitrov al centro, Sardanelli in regia difensiva.

Evento nell’evento sarà il ritorno del pubblico, seppur contingentato, nel rispetto del Protocollo che regola l’organizzazione degli Eventi Sportivi emanato dal Dipartimento dello Sport.

Alla luce quindi dei dati governativi che aumentano la capienza delle strutture sportive indoor al 60% della capacità nominale, l’augurio societario è quello di una sostenuta partecipazione di tifosi e sportivi che dovranno far sentire la loro vicinanza alla squadra.

Ancora uno sforzo e poi quanto prima (mese di dicembre!?) sarà il calore del Palazzetto di via Montinari in Galatina ad essere teatro godibile della passione pallavolistica che si riconosce in Efficienza Energia.

Fast News

Archivio video