gagliardetto pro italia galatinaVera e propria rivoluzione nell'organico della Pro Italia Galatina, che si appresta ad affrontare il campionato di Eccellenza Pugliese 2017/18, con ben 13 arrivi alla corte di mister Salvadore. Otto di queste sono conoscenze recenti del neo tecnico biancostellato avendoli allenati lo scorso anno ad Otranto. In porta, insieme al riconfermatissimo Esposito, ecco arrivare Ivan Mele classe 83'. Graditissimo ritorno quello di Fabrice Deffo a cui vanno ad aggiungersi Maurilio De Giorgi e Yassine Mounchid classe 98. A centrocampo ecco arrivare Hristo Gogowski classe 93' ed i due classe 99' Gabriele Cisternino e Francesco Rizzo. In attacco dalla società idruntina arriva anche Brindisi Salvatore (classe 89'). Dal Gallipoli ecco il bomber De Giorgi Diego, galatinese doc, con i suoi 8 gol ha contribuito alla salvezza dei giallorossi. In precedenza ha vestito anche le maglie di Casarano, Fondi e Vigor Lamezia in Serie C, e Virtus Franvalla in Serie D. A completare gli arrivi nel pacchetto offensivo ecco il giovane Mosca Gabriele (classe 99') dalla Beretti del Lecce. I botti di mercato non finiscono qui ed ecco arrivare anche tre calciatori spagnoli: il difensore Aitor Ruano  classe 94' cresciuto nelle giovanili dell' Atletico Madrid ma con esperienze anche in Europa nelle file dello Zavrc in Slovenia prima di tornare in patria con il Cornelia; il centrocampista Adrián Pavón Leiva classe 89' crescituo nel Siviglia prima di passare al Siviglia Atletico (la squadra B degli andalusi), San Roque, Lucena, Mairena, Algeciras fino ad arrivare all' esperienza a Gibilterra con l' Europa FC, con il quale ha disputato anche i turni preliminari di Europa League 2016/17, per poi passare al Torrevieja; l' attaccante Joselinho classe 92' proveniente anche lui dall' Europa FC con il quale ha disputato sia i preliminari di Europa League (realizzando il gol che ha permesso ai gibilterrini lo storico passaggio al secondo turno) sia quest'anno i preliminari di Champions League. Inoltre ci solo le importantissime conferme del già menzionato Esposito e di Paulinho che con il suo estro e fantasia è un elemento indispensabile, oltre agli under Inguscio e Cambò. Una rosa pronta a divertire il pubblico galatinese ma resta ancora la questione stadio con il terreno di gioco in condizioni disastrose: l'appello al neo sindaco Amante è quello di non perdere un patrimonio sportivo e storico come la Pro Italia Galatina mettendo in condizioni la società di avere a disposizione sin dall'inizio della preparazione un terreno di gioco per un campionato importante come quello di Eccellenza

Fast News

Archivio video