barriere 1Sono state anime in sintonia ed emozioni a pelle quelle vestite da corpi umani che, nella serata di domenica, hanno portato in scena lo spettacolo di community dance, nello spazio aperto delle Officine Martinucci. Anche quest’anno “Segni di una comunità” ha accolto a braccia aperte gli utenti dei centri diurni ma anche, e soprattutto, le famiglie e i curiosi che, di anno in anno, si dimostrano sempre più attenti a questa espressione d’arte e comunicazione.

Il successo dell’iniziativa è stato sia in termini di partecipazione (circa 30 tra ballerini, diversamente abili e interessati, coinvolti nelle attività svolte dal 30 maggio al 05 giugno) che di pubblico: occhi lucidi, silenzio attento e ammirazione hanno accompagnato la lunga rappresentazione di danza, realizzata da coreografi internazionali sulle note ora morbide, ora nette, dei musicisti Christopher Benstead, da Londra, e Raffaello Murrone, galatinese.

barriere 2Un applauso spontaneo e intenso da parte di chi ha assistito allo spettacolo ha chiuso l’esibizione, lasciando spazio alla conclusione della serata, affidata ai sorrisi e agli abbracci tra protagonisti e non: un momento di condivisione all’insegna della convivialità ha concluso una settimana di intenso lavoro, in cui è stato lo scambio esperienziale il filo rosso che ha guidato ogni singolo movimento dei danzatori.

Assenti alla serata conclusiva le istituzioni, che hanno così perso l’occasione per dimostrare vicinanza all’operato quotidiano di professionisti che si dedicano al “prossimo” con empatia e passione, dando valore ad una struttura del territorio fondamentale per le persone diversamente abili e per le loro famiglie.

Con l’augurio di una partecipazione sempre più consapevole da parte di tutti, l’associazione Barriere al vento, i centri diurni “L’Aquilone” e “La Bussola” danno appuntamento con la danza a dopo l’estate con la ripresa dei laboratori.

Scuola del Teatro Musicale – Tribute to Bohemian Rhapsody

Archivio video