andare oltre ridIn questi giorni difficili da affrontare in casa con i bambini, ognuno cerca di impegnare il tempo al meglio, tra compiti e attività varie. All’apparenza i bambini sono abituati, quasi rassegnati al fatto di non potere uscire, non lo chiedono quasi più, ma quello che non dicono scava dentro; il non detto, quando affiora spontaneamente alle labbra, bisogna esplicitarlo in qualche modo. Vi proponiamo un laboratorio

espressivo “Guardare oltre”, che mette insieme libera espressione artistica e riflessione, adatto ai bambini di 3-5 anni. Un percorso semplice da fare assieme genitori e figli per dialogare, mettendo al centro le paure e le speranze, i sogni, i desideri di questo vivere sospeso.

Guardare oltre la libera espressione dei bambini, per scorgere in lontananza quell’orizzonte che separa la realtà in primo piano, dallo sfondo emotivo che esiste in ognuno.

La prima fase del laboratorio, consiste nel dipingere su un cartellone o su una fascia di fogli attaccati, in modo assolutamente libero, seguendo un sottofondo musicale a scelta: il nostro è stato “Oltre” dei Negramaro. Motivi figurativi, astratti, semplici punti, spruzzi, tracce lasciate dal pennello caduto sul foglio. Ogni segno del bambino è accompagnato da quello altrettanto libero del genitore.

Una volta finito di dipingere, si passa a guardare “oltre”, ciò che è raffigurato sul foglio. In che modo? Chiedendo al bambino di dare un nome alla sua opera. Si può anche ripartire in riquadri il foglio, se è grande, con il nastro adesivo, formando dei quadri di una galleria da appendere sui muri di casa.

I titoli che i bambini daranno ai loro quadri non sono per niente casuali, ma tradurranno in parole il loro mondo interiore. Riportiamo il link dove potrete visionare la galleria realizzata da Linda. Fate attenzione ai titoli.

https://www.youtube.com/watch?v=zYDaXIdAKk0&t=61s

Fast News

Archivio video