medimex pattiIl Medimex conferma ancora una volta che la musica è di tutti, lo hanno dimostrato anche i cittadini di Taranto. E l’anno prossimo oltre a Taranto il Medimex sbarca a Brindisi.

Il Medimex del 2019 si è chiuso con l’atteso concerto della sacerdotessa Patti Smith che n,onostante l’età, sfodera una prestazione da grande rockstar quale è sempre stata. Nulla da eccepire sull’organizzazione ma tanto da dire sulle presenze boom che hanno favorito anche l’economia di una città le cui morti per cancro testimoniano la presenza di un’industria che è ormai dentro i tarantini. Eppure, l’aria che si respira sulla rotonda del lungomare è proprio quella delle grandi occasioni che hanno visto celebrare, nella città dei due mari, anche i cinquant’anni del più grande festival di musica rock, Woodstock. Le presenze per strada, nei workshop dedicati alle professioni musicali non si contano, gli incontri con gli autori sono sempre stimolanti per chi la musica rock la sente non solo con le orecchie ma nel sangue. Ed il Medimex è anche l'occasione migliore per ritornare indietro nel tempo; qui si respira aria di musica buona perché vedere passeggiare per strada Baron Wolman, fotografo di Woodstock, è ormai normalità come normalità è incrociare Ernesto Assante con il quale ci scambiamo un saluto, come normalità è trovare tanti amici che hanno lavorato dietro le quinte per questo progetto. E poi quella mostra dedicata a Woodstock e Jimi Hendrix ha il sapore di un passato da figli dei fiori, e sono anche tanti i giovani che si incontrano per le vie della città che un po' si atteggiano come i propri genitori, o gli zii. Taranto è stata con Medimex 2019 il centro del mondo musicale per diversi giorni, e poi non si possono non contare le presenze di Frankie hi nrg mc., Baron Walman, James Senese, Motta, Editors, Cigarettes After Sex, Liam Gallagher, Piero Pelù, Juliette, Kalàscima, ......fino a giungere a Patti Smith che ha infiammato il palco delle grandi occasioni montato sulla rotonda. Il riepilo gegli organizzatori parla di ottantamila presenze mentre il presidente della Regione Puglia, Emiliano, guarda al futuro ed annuncia che anche per il 2020 Taranto sarà il centro della musica ma per la prima volta il Medimex arriverà a Brindisi con un’edizione, dal 19 al 26 aprile, la Spring Edition che rafforza l’idea di una manifestazione itinerante per offrire ai territori pugliesi una promozione che va ben al di là della musica. E così accadrà che il Medimex capace di stravolgere la città di Taranto con le varie iniziative – incontri d’autore, attività professionali destinate ad operatori e professionisti del mercato musicale, lezioni di musica, presentazioni di libri e così via è divenuto ormai anche un’affare per tutti grazie alla presenza di cinquecento operatori, artisti e rappresentanti di imprese musicali pugliesi che hanno animato il Puglia Sounds Musiarium, Songwriting Camp, workshop e coinvolto i più importanti rappresentanti di festival internazionali. Un bilancio più che positivo per una terra, quale è la Puglia, ospitale ed unica .... lo ha detto dal palco anche la Smith....e se lo dice una come lei vuol dire che non siamo solo terra accoglienza ma anche qualcosa in più. Long Live Rock’n’Roll!

Cover Coro GioRè - Giovani Realtà - Per un milione - Boomdabash

Archivio video