leonardo donnoSono 15.099 le domande di reddito e pensione di cittadinanza finora accolte nel Leccese. Di queste 2.805 nel solo capoluogo. Tradotto in soldoni: un abitante ogni 52 ne usufruirà.
A darne notizia è il portavoce alla Camera dei deputati del M5S e membro nella commissione Bilancio, Leonardo Donno.
«Abbiamo trovato i soldi, scritto le norme, sono partite migliaia di assunzioni in tutta Italia dei "Navigator" che seguiranno i beneficiari nel percorso di formazione e reintroduzione nel mondo del lavoro e oggi smentiamo coloro che dicevano che il reddito era una presa in giro e un'illusione -afferma Donno-  I numeri in provincia di Lecce la dicono lunga. Nel capoluogo, dove a fine 2018 si è tornati a parlare di allarme povertà, il tre per cento dei cittadini beneficerà di una delle due misure. È una questione di equità sociale, una misura progettata in maniera corale, complessa, su cui abbiamo faticato tanto. Abbiamo studiato misure simili in Europa e anche fuori dall'ambito della Ue e abbiamo cercato di fare di meglio. I primi risultati ci soddisfano. Punteremo sempre più in alto. Questi sono i dati aggiornati ad oggi. Dopo aver esteso la platea dei potenziali beneficiari, siamo certi di poter ampliare ancora di più il sostegno offerto alle famiglie e a chiunque abbia perso il lavoro da poco».
Tra i Comuni con il maggior numero di richieste accolte ci sono:
Lecce: 2805
Nardò: 701
Gallipoli: 607
Galatina: 442
Galatone: 402
Monteroni di Lecce: 388
Copertino: 356
Trepuzzi: 334
Casarano: 333
Lizzanello: 321
Surbo: 321
Squinzano: 316

Volley: Efficienza Energia Galatina vs Olimpica Avellino 3-0

Archivio video