pd galatina venerdi 25 maggio 18Se pensassimo per un attimo ad una infografica riassuntiva delle elezioni politiche post 4 marzo, riguardante il Pd, i concetti più rilevanti sarebbero i seguenti: Scenario Tripolare, Perdita di Voti, Mobilità elettorale, Crisi, Paura, Vulnerabilità, Insicurezza, Incertezza, Questione meridionale, Nuovi bisogni, Protezione.

Spunterebbe anche un doveroso e necessario sostantivo: Analisi.

Se nel mondo occidentale il campo progressista non convince più, se in tante democrazie il popolo è in rivolta verso l'establishment, se negli Stati Uniti si è preferito Trump ad  Hillary Clinton, se nel Regno Unito vince la Brexit, se dall’Austria alla Polonia, dall’Ungheria alla Grecia, fino al Belgio e Danimarca i movimenti populisti, nazionalisti, ed euroscettici si prendono i Parlamenti e i governi europei, qualcosa evidentemente sta cambiando nella percezione che il popolo ha dei cosiddetti partiti storici. Tre grandi mutamenti legati alla globalizzazione come deindustrializzazione, apertura delle frontiere e stagnazione economica hanno messo a dura prova le risposte dati sinora dai partiti tradizionali.

In Italia il vento di rabbia e di frustrazione si è gonfiato con l’impatto di una crisi che ha prodotto danni economico-sociali in termini di reddito, di occupazione, di disoccupazione, di povertà e di diseguaglianza sommata ad una crescente preoccupazione per i problemi legati all’immigrazione.

Così il sentimento, anzi il risentimento potente e nuovissimo dell'esclusione e della paura, ha preso il sopravvento.

La scommessa dei partiti socialdemocratici sarà quindi quella di lavorare per creare un’alternativa possibile riconoscendo i propri limiti, ridefinendo le priorità, rilanciando i propri obiettivi politici, e soprattutto smettendola con lo scontro tra tifoserie.

Perciò oggi più che mai è necessario un dibattito all'interno della comunità democratica. Ecco che un incontro diventa un’opportunità per guardare agli errori commessi, per cercare alternative e soprattutto per  tracciare una linea futura.

Venerdì 25 maggio h.20 (Chalet delle Rose, Piazza Alighieri, Galatina)

ci confronteremo, oltre che con iscritti e simpatizzanti, con tutti coloro che avranno voglia di partecipare ad uno spazio di discussione libero e inclusivo, aperto a nuove energie e nuove narrazioni.


Con Dino Amenduni, docente di comunicazione politica ed elettorale dell'Università di Bari, socio Proforma (agenzia di comunicazione politica) scrive su repubblica.it; e Ubaldo Villani Lubelli, ricercatore di Storia del Pensiero politico dell’Università del Salento. Scrive su Huffingtonpost.

Introduce Andrea Coccioli, Segretario Circolo PD Galatina.

Cristian Nevola - Sfumature

Archivio video