forumdeicittadiniL’Associazione Forum dei Cittadini di Aradeo, formata da Cittadini sensibili e direttamente interessati alla vicenda, denuncia uno scandaloso conflitto di interessi, che vede come protagonista il Dirigente dell’Ufficio Lavori Pubblici e Ambiente di Aradeo.

 Il giorno 22 aprile u.s., un impianto di telecomunicazioni con relativa antenna è stato installato su un immobile, che risulta essere studio professionale e residenza del Dirigente dell’Ufficio Lavori Pubblici e Ambiente di Aradeo, contravvenendo a quanto stabilito dal Consiglio Comunale nel 2003.

Il Funzionario, infatti, è anche Responsabile dell’ufficio preposto alla valutazione della pratica amministrativa d’installazione dell’impianto di telecomunicazioni con relativa antenna, dell’operatore di telecomunicazioni e di telefonia mobile “Linkem”, posto sulla casa di residenza dello stesso.

A questa vicenda si aggiungono dei punti poco chiari nell’iter amministrativo, infatti, l’installazione dell’impianto non è stato in alcun modo pubblicizzato dal Comune di Aradeo, ne tanto meno pubblicato sull’albo pretorio, come invece previsto obbligatoriamente dalle norme vigenti (artt. 7 e 8 L. 241/90 e comma 4, art. 87, L. 259/2003), lo stesso cantiere era sprovvisto dell’apposito cartello informativo.

fotoantennaAbbiamo potuto verificare, altresì, la mancata presentazione dei Programmi annuali di installazione e modifica degli impianti dell’operatore Linkem al Comune di Aradeo, prevista dalla Legge Regionale 2/2002 e dal Regolamento attuativo n. 14 del 14 Settembre 2006 entro e non oltre il 31 marzo di ogni anno. Procedure quest’ultime, che sono state invece correttamente rispettate per analoghi impianti, dallo stesso operatore –Linkem- in altri Comuni limitrofi, come ad esempio Galatina.

Inoltre, si è contravvenuto a quanto prescritto nella Delibera Consiliare n° 35 del 01/10/2003, nella quale, l’Assise di Aradeo, introduce il seguente principio generale, assimilabile a tutti gli impianti di telecomunicazioni, considerando l’avvento delle nuove tecnologie in questi ultimi anni:

“…, nelle more dell’adozione del piano previsto dall’art.6 della L.R. 08/03/02 – n.5, la localizzazione di sistemi e antenne per stazioni radio base di telefonia mobile avvenga su beni di proprietà comunale, salvi i divieti previsti dalla vigente normativa.”.

Per quanto all’ultimo punto, è ipotizzabile un danno economico per l’intera Comunità Aradeina, dovuto ai mancati introiti del canone annuale di locazione non percepito dall’Ente, ma da “illustri” privati.

Considerando infine, la mancanza di regolamentazione e pianificazione Comunale in questo settore, necessarie a minimizzare l'esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici assicurando la tutela della salute, dell'ambiente e del territorio, non possiamo che prendere atto della poca attenzione rivolta verso i Cittadini da chi dovrebbe tutelarli.

Per quanto suddetto, come Associazione e Cittadini chiediamo al Sig. Sindaco, al Consiglio Comunale e ai responsabili preposti al controllo e alla vigilanza dei procedimenti amministrativi di verificare quanto su esposto e ove fossero riscontrate illegalità e/o illegittimità, prendere i dovuti provvedimenti al fine di salvaguardare prima di tutto la salute e gli interessi dei Cittadini.

 Gianfranco Pellegrino (Presidente del FORUM DEI CITTADINI)

QUEENCUBO - A cappella Queen medley

Archivio video
diretta inondazioni