asl lecceUn corso dedicato ai docenti, affinché comprendano fino in fondo quanto è preziosa l’acqua (e a quante insidie è sottoposta) e lo insegnino agli studenti. Il Progetto Minore, acronimo di Monitoraggi Idrici Non Obbligatori a livello Regionale, si muove così dal terreno dell’analisi sul campo a quello della formazione, in modo particolare nei confronti del mondo della scuola. L’evento formativo, in programma  per giovedì 14 febbraio 2019 nel Polo Didattico (dalle ore 14,30 alle 19),

è organizzato dal Dipartimento di Prevenzione della ASL Lecce,  Arpa Puglia e Unisalento ed è aperto ai docenti delle scuole e al personale ASL che svolgeranno i successivi incontri formativi con gli studenti da qui a giugno, coinvolgendo circa 2000 allievi di scuole primarie e secondarie distribuiti su 89 classi in 20 Comuni salentini.

Entra nel vivo, in sostanza, l’obiettivo VI del Progetto MINORE, dedicato alle attività di comunicazione e formazione sul corretto utilizzo, il rispetto e la tutela della preziosa risorsa idrica salentina.

“Dopo un intenso lavoro di contatto, anche personale con i dirigenti scolastici della Provincia di Lecce,  - spiega il dr. De Filippis, direttore del Dipartimento di Prevenzione -  oltre che utilizzando i canali formali del Catalogo Regionale dei Corsi di Promozione della Salute, prende il via un’attività strategica che pianterà semi importanti nel nostro territorio, destinata a proseguire attraverso l’autonoma iniziativa dei docenti a cui la ASL e gli enti che sostengono il progetto MINORE garantiranno costante appoggio”.

A supporto delle attività formative, Acquedotto Pugliese ha fornito migliaia di brochure, segnalibri, poster e depliant che saranno distribuiti in tutte le classi per aumentare le conoscenze degli alunni e focalizzare semplici metodi per ritornare a una cultura del risparmio e riutilizzo di questo preziosa risorsa.

Il progetto formativo si svilupperà in quattro diversi incontri. Il primo con i docenti delle classi selezionate, in cui sarà presentata l’idea progettuale, con attenzione agli obiettivi di salute pubblica, igiene di alimenti, nutrizione e tutela ambientale. Nel secondo incontro, previsto con gli allievi/studenti, si procederà alla presentazione di un questionario specifico sulle abitudini e stili di vita delle famiglie, incentrato sull’utilizzo della risorsa idrica. Tale questionario sarà assegnato dai docenti agli allievi/studenti come attività da svolgere a casa coinvolgendo i genitori. Seguirà un terzo incontro, che sarà strutturato analizzando le abitudini riscontrate dalla rilevazione statistica dei questionari e proponendo agli studenti delle pratiche e comportamenti alternativi riguardo il loro utilizzo della risorsa idrica, che garantiscano guadagno di salute e maggior tutela dell’ambiente.  Nell’ultimo incontro, poi, verranno presentati e discussi gli elaborati preparati da ogni classe, sulla base di quanto emerso dall’indagine statistica di cui sopra e da quanto acquisito dalla classe, per restituire il tutto alle famiglie, ai gruppi sociali di riferimento nonché ai decisori politici. Gli elaborati ottenuti verranno utilizzati per la creazione di un manuale di best practices sul corretto utilizzo della risorsa idrica, da esporre in altre classi ed in altri istituti della provincia.

Prima, però, tra i banchi ci torneranno proprio i docenti, che potranno conoscere nel dettaglio l’attività del “Progetto MINORE” ascoltando il dr. Giovanni De Filippis, Direttore del Dipartimento di Prevenzione ASL Lecce e l’avv. Vito Bruno, Direttore Generale Arpa Puglia. Diversi i contributi scientifici e gli approfondimenti previsti durante la giornata formativa. Il prof Sansò (UniSalento) parlerà de “Il ciclo dell’acqua e le caratteristiche Idrogeologiche del Salento”, la prof.ssa De Donno (UniSalento) dei “Rischi microbiologici”, l’ing. Bucci  (ARPA Puglia Dap Lecce) dei “Controlli ARPA sulle acque sotterranee”, mentre il dr. Galante (ASL Lecce) si soffermerà su “L’acqua come alimento: attività ASL”, il dr. Fedele (ASL Lecce) illustrerà gli "Aspetti igienico sanitari dell'utilizzo dell'acqua" e, ancora, l’ing. Rainò (AQP Lecce) rifletterà su “Approvvigionamento, distribuzione e depurazione delle acque” e il dr. Bruno (Consorzio Ugento Li Foggi) sul tema del “Riutilizzo in agricoltura delle acque reflue affinate”. La seconda parte, orientata in chiave teorico-pratica, sarà curata dai professori Colazzo e Ria (pedagogisti dell’Università del Salento) e sarà l’occasione per mettere a punto un’ipotesi di elaborazione di unità di apprendimento sui temi e sulle problematiche evidenziate dal Progetto MINORE.

Giovedì 14 Febbraio 2019 - ore 14.30 – 18.30/19

TE QUIERO - Barbara Vagnini

Archivio video