soletonellemura locUna serata da vivere tra piazze, vicoli e corti del centro storico con la sesta edizione di “Soleto nelle Mura”. La rassegna promossa dall’amministrazione comunale ritorna anche quest’anno il 7 agosto con un ricco programma diretto dal Fondo Verri.

Incontri, concerti e mostre animeranno a partire dalle 20 le vie del centro storico di Soleto per una tappa straordinaria di “Luoghi d’allerta”. Vicoli e piazze ospiteranno inoltre le degustazioni di vini a cura dell’Associazione italiana sommelier di Lecce con una selezione di oltre venti cantine pugliesi.

Un viaggio itinerante tra paesaggi sonori e percorsi culinari in cui immergersi fino a tarda notte.



La rassegna avrà inizio in piazza Aldo Moro con la presentazione della mostra documentaria “Alla scoperta di Soleto”. Per la prima volta saranno esposti al pubblico i documenti estratti dagli antichi faldoni dell’Ufficio tecnico che fotografano l’evoluzione urbanistica del paese negli ultimi secoli. In mostra anche progetti mai realizzati, come quello faraonico risalente al 1936 per l’ampliamento del Palazzo municipale.

Una serie di documenti inediti riportati alla luce grazie al sapiente lavoro di catalogazione curato da Francesco Giannachi, docente Civiltà bizantine dell’Università del Salento, e Antonio Catalano, archivista. La mostra sarà inaugurata dal sindaco Graziano Vantaggiato e dall’assessore alla cultura Davide Cafaro.

A seguire la presentazione dell’audio guida poetica “Qui se mai verrai... Il Salento dei poeti” nella Corte dell’ex Ospedale Carrozzini. Un itinerario di note e voci che guarda il territorio attraverso i versi dei più importanti poeti salentini del 900. All’incontro prenderanno parte lo storico Maurizio Nocera, accompagnato dalle letture di Giovanni Rapanà e le musiche di Roberto Gagliardi.

La musica sarà il filo conduttore dell’intera manifestazione con un parterre di artisti che si esibiranno tra piazze e vicoli del centro storico.

Ad aprire la sezione musicale, ore 21, in Piazza Aldo Moro, le improvvisazioni del trio jazz composto da Roberto Gagliardi al sax, Mauro Tre alle tastiere e Davide Chiarelli alla batteria. Il loro “Improvisation” è un viaggio sonoro intenso e imprevedibile dal Jazz alla classica, fino al al pop.

In prima serata all’interno della corte dell’ex Ospedale Carrozzini prenderà il via  il concerto di Alessandra De Luca “Voci e canti di strada e d’amore”. Una voce incantevole e ammaliante che risuonerà per le vie del centro, portando in giro il repertorio delle più belle canzoni d’amore, dalla Sicilia alla Spagna, dal Salento al Brasile.

Il trio “Past & Fasul” farà ballare dalle 21.30 il pubblico di Piazza Garibaldi con la loro minestra tipica: un piatto gustoso e salutare dove la canzone popolare italiana incontra le sonorità jazz americane sino a ottenere un’alchimia di sapori che riporta alla mente l'Italia degli anni del dopoguerra.

La splendida cornice di Piazza Cattedrale ospiterà alle 21.30 la presentazione del terzo volume di Women in Black, il lavoro discografico ideato dalla giornalista salentina Alessandra Margiotta, che punta alla valorizzazione delle voci femminili della musica black. A moderare l’incontro Andrea Aufieri.

A seguire, ore 22.30 il concerto di Erma Pia Castriota, in arte H.e.r., compositrice, violinista, direttrice d’orchestra e cantautrice di raro talento. I suoi live sono pura energia, a metà strada tra la musica classica e quella elettronica, dove voce, violino e pianoforte si mescolano in uno spettacolo unico.

Con oltre ventanni di carriera, H.e.r. si è distinta negli anni per collaborazioni con grandi nomi del panorama musicale italiano, come Franco Battiato, Lucio Dalla, Teresa De Sio, oltre a essere tra i nomi di spicco dello spettacolo teatrale di Luciano Melchionna “Dignita’ Autonome di Prostituzione”.

Piazza Cattedrale continuerà a suonare per tutta la serata con le selezioni musicali di Matteo Filieri, giovane dj salentino, fresco vincitore del premio "Top Dj Salentino", che ogni anno incorona a Francavilla Fontana i talenti nostrani.

La quinta tappa del percorso sonoro di “Soleto nelle Mura” sarà in Piazza Vittorio Emanuele II, con il concerto a partire dalle 22 di Gianluca Secco, cantautore friulano, accompagnato sul palco dal pianista Antonio Arcieri.

In grado di utilizzare fino a 21 parti vocali per uno stesso brano, Gianluca Secco si è conquistato un posto di rilievo nel panorama musicale italiano vincendo nel 2016 il Premio Tenco-NuovoImaie per la Miglior Interpretazione. “Di schianto” è uno spettacolo che mescola magistralmente musica, poesia, teatro e canzone.

Gran finale alle 23 con il concerto dell’ensemble “Med.iterranea”. Meli Hajderaj alla voce, Fatbardh Capi al clarinetto e sax, Anna Cinzia Villani all’organetto e voce, Claudio Merico al violino, Beppe Branca al mandoloncello e Mario Grassi alla batteria, mettono insieme suoni e danze tradizionali, che partendo dal Salento attraversano Albania, Grecia, Macedonia, Spagna.

La loro musica traduce le diverse realtà culturali e musicali del Mediterraneo rendendole un’unica grande identità, dove i suoni del mare e della terra si incontrano sul palco per lasciarsi trasportare tra i vicoli e le corti della sesta edizione di “Soleto nelle Mura”.

Fast News

Archivio video