arakne mediterraneContinua la programmazione primaverile dell’Arci Eutopia, con un doppio appuntamento musicale in programma per il week-end.

Domenica  7 è tempo di cultura del territorio, con la seconda data della nuova rassegna “in lingua madre” dal nome “Dialektos”: dopo aver aperto le danze con la voce di Mino De Santis, il circolo di via Montecassino è pronto ad ospitare gli Arakne Mediterranea, con lo spettacolo “I passiùna tu Cristù”, dedicato ai Canti della Passione figli della tradizione orale. Tra le rievocazioni proposte dall’ensemble leccese “La matinata”, canto della sofferenza della Madonna per le pene del figlio, “Lu Santu Lazzaru”, nota narrazione in dialetto dei momenti che precedono la Passione, “I Passiùna tu Cristù”, da cui la performance prende il nome, canto in lingua Grika, cantato da due cantori, con lo svolgersi della narrazione accompagnato da una fisarmonica: oltre a musica e testo composto da circa 66 strofe, gesti e mimica sono parte integrante nell’interpretazione delle stesse.

Una delle tante espressioni – che ricade appunto nel periodo quaresimale – con cui all’interno del nuovo ciclo il club galatinese vuole indagare il nostro idioma locale: il via all’esibizione previsto per le 21.

Di tutt’altra risma la serata in programma sabato 7, con i “Silvered”, formazione metal che si esibisce all’Eutopia a partire dalle 22: il gruppo nato nel marzo 2007 a Lecce da un' idea del cantante Daniele Rini, ispira il suo nome alla "chiave d'argento" del mondo onirico creato da H.P. Lovecraft, con i testi che si rifanno alla letteratura da visioni e incubi. La musica è molto eclettica: melodic death (con intrecci di growling, screaming e clean vocals, strutture progressive e ambientazioni gothic) sulla scia di Opeth e Amorphis, con un uso spiccato di atmosfere "unplugged" (chitarre acustiche e piano).

#stavoltavoto #rivoluzioneculturale #elezionieuropee

Archivio video