Fast News

Archivio video

locandinalibro 1 1Bruno Contini, docente salentino di letteratura inglese ed ex dirigente scolastico, è conosciuto per le ricerche storiche e per le varie pubblicazioni al suo attivo. Ma è nella veste di scrittore-narratore che lo ascolteremo dialogare con Antonio Liguori questa sera, dopo i saluti istituzionali del vice sindaco M. Rosaria Giaccari, in un evento curato dall’associazione “Galatina Letterata” in collaborazione con la “Casa d’Arte” di Fabiana Luceri in via San Rocco, 9.

Lo scrittore presenterà il suo ultimo lavoro “La grande guerra del Salento” che è stato pubblicato, per i tipi di Panda editori, nel 2018, ed è romanzo storico basato su una storia vera.  Oggi da quella vicenda, narrata in 140 pagine sul filo della memoria, è stato tratto un film interpetrato da un cast artistico in prevalenza pugliese e diretto da Marco Pollini. Le riprese si stanno effettuando in questi mesi tra le cittadine di Ruffano e Supersano; il progetto è stato curato dalla casa di produzione cinematografica “Ahora! film” di Verona dopo che Apulia Film Commission e la Regione Puglia lo hanno co-finanziato.  

Il romanzo, che scorre un po’ storico un po’ romantico, si svolge negli anni del secondo dopoguerra (1948-1949); narra in primis la vicenda della contesa campanilistica che lega due paesi del Sud Salento da una forte rivalità calcistica, tanto da scatenare durante la partita di ritorno, che si tenne a Supersano, una guerriglia finita con una sassaiola e le vicende di Ernesto, imprenditore agricolo e presidente della squadra del Supersano in aperto conflitto con don Alfredo, ex generale fascista e presidente della squadra del Ruffano. Da contorno alle loro diatribe si snoda la storia d’amore e di amicizia di Antonio e Giovanna, di Giulio e Agnese, giovani coppie appartenenti alle due fazioni. Il pretesto della rivalità calcistica e l’antagonismo tra i due paesini sfocia in violenza, gelosie e desideri di vendette che culminano con la morte di un innocente.

Ingresso libero con presentazione green pass e muniti di mascherina nel rispetto delle norme covid.
Da redazione “Galatina Letterata”