5608 preview 2Mentre a Milano, al “Mercato Cascina Triulza,” parte di chi amministra la città  illustrava ai milanesi le origini di Galatina fondata “ sulli squaiti “ e di come i galatinesi si nutrono di africani, tra via Vittorio Emanuele II e via Umberto I, all’incrocio più importante del centro storico, qualcuno ha fatto sparire il segnale di indicazione turistica riguardante il monumento più importante della città: la Basilica di Santa Caterina D’Alessandria.

4Che fine ha fatto il cartello che segnalava al turista la direzione della Basilica?

Qualcuno dice che è stato smontato per essere rimontato in un altro incrocio del centro abitato, altri parlano di una rimozione su commissione, per costringere i visitatori a recarsi all’ufficio informazioni turistiche, diventato,  in quest’ultimo periodo, uno spaccio di prodotti cartacei ( guide turistiche, brochure , cartine topografiche, ecc), prodotti alimentari da forno, prodotti derivati dalla creta, ecc. , tutti a pagamento.  

3Alcuni cittadini, stufi delle continue richieste d’informazioni sull’ubicazione della Basilica da parte dei turisti, hanno chiesto agli uffici comunali di competenza quando si sarebbe rimediato a riposizionare il segnale, alla domanda è stato risposto che si sarebbe dovuto aspettare settembre per il nuovo capitolo di spesa.

A tutti quelli che, sfortunatamente per questa vicenda, si sono ritrovati a fare le veci del cartello non resta che pazientare settembre, alla fine della stagione turistica, per ritrovare la serenità.

QUEENCUBO - A cappella Queen medley

Archivio video
diretta inondazioni