ninnanò fIl 21 ottobre esce in tutta Italia Ninnanò (Alter Ego Edizioni) il terzo romanzo di Fausto Romano, scrittore, attore e regista.Ninnanò è un romanzo che sfrutta gli stilemi del giallo per parlarci di altro. Dietro un caso di rapimento in un paese di provincia, si nascondono i temi più forti e problematici della società contemporanea: le potenzialità distruttive dei social, le conseguenze di un successo immediato e insperato, la distanza abissale e al contempo invisibile che separa la vita pubblica da quella privata. Un romanzo sulle infinite potenzialità del riscontro collettivo, e sugli effetti paradossali e imprevedibili del dolore esibito. L’autore, insieme alla casa editrice, ha pensato di lanciare un contest-musicale per coinvolgere cantati e musicisti che arrangeranno e canteranno la ninna-nanna presente nel romanzo, la Ninnanò, per l’appunto. Gli artisti realizzeranno un filmato che pubblicheranno sulle pagine social del romanzo; quello che riceverà più like diventerà la Ninnanò ufficiale con la possibilità di essere incisa in uno studio di registrazione. Ognuno di loro sarà presente nella presentazione/spettacolo del libro, che porterà Fausto Romano nelle principali città italiane: da Lecce a Milano, passando per Bari, Napoli, Roma, Bologna, Firenze, Torino… più di 15 tappe per un tour che coinvolgerà una grossa fetta di pubblico. Lucio Sestri, nella vita, ha tre cose: una figlia bellissima di cinque anni, una moglie molto più giovane di lui, e la musica del suo idolo, Ronny Chanco. Da ragazzo ha provato anche lui a diventare un cantautore, ma poi si è chiuso in una copisteria, finendo per assomigliare, piano piano, a una fotocopiatrice. La chitarra la prende solo per cantare la Ninnanò, una dolce e originale ninna nanna che ha compostoper la figlia Marika. In una giornata di dicembre, in maniera apparentemente inspiegabile, Marika scompare dalla sua stanza. A lanciare la notizia del rapimento è la bella e giovane giornalista Angela Vanni, che non vede l’ora di dare una scossa alla propria carriera, ormai affossata in un telegiornale locale. È la prima volta che accade una cosa del genere nel piccolo paese di Terrazza, così com’è la prima volta che nevica così tanto. E tutta quella neve sembra non volersi più sciogliere. Sarà Angela Vanni a filmare di nascosto Lucio mentre suona e canta la Ninnanò: il video, su Internet, diventerà virale nel giro di poche ore. E mentre la bambina sembra scomparsa nel nulla, mentre le indagini si spostano da un sospettato all’altro, la canzone rimbalza sulle bocche di tutti, trascinando Lucio in un successo paradossale e inaspettato fausto romanoFAUSTO ROMANO, (Galatina, 1988) si diploma in recitazione presso l'Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma. Nel novembre 2011 vince il “Premio SIAE” con lo spettacolo “Andare a Teatro” di K.Valentineed è premiato a Roma da Andrea Camilleri. È autore, regista e interprete di “Faustbook”, laprima web-serie sui libri e del cortometraggio “CRATTA” coprodotto da Apulia Film Commission e vincitore di numerosi premi internazionali tra cui il Premio Fellini e il Premio Dino De Laurentiis. È vincitore del bando MigrArti2017 del MiBact con il cortometraggio “La giraffa senzagamba” da lui scritto e diretto, presentato alla 74ª Mostra del Cinema di Venezia, codistribuito da RAI Cinema, in cinquina ai Globi d’Oro 2018 e inserito nella settimana del cinema italiano a New York e Washington.Il suo ultimo lavoro è il cortometraggio “Nessuno si lascia a Natale”, una coproduzione italo-americana. Suoi i romanzi “Grazie per aver viaggiato con noi” (Lupo Editore, 2013) e "Anche i pesci hanno il mal di mare" (Alter Ego Edizioni, 2016). Si definisce un cantastorie. 

QUEENCUBO - A cappella Queen medley

Archivio video
diretta inondazioni