confartigianatoGiovedì scorso cinque Febbraio si è svolto a Palazzo Marchesale di Galatone, nel Salento, il matching delle associazioni di categoria d’impresa del luogo, con Giovanni Scacciaferro co-fondatore di E-Platform. L’incontro è stato promosso dal Sindaco di Galatone Livio Nisi con la partecipazione di Regina Resta e Dino Salamanna. Organizzatore della serata Antonio Bentivenga Presidente della Confartigianato di Galatone prezioso “trait d’union” che ha coinvolto gli imprenditori locali e i rappresentanti delle altre categorie giovani imprenditori di Lecce come la Confcommercio e Confindustria. Moderatrice della serata la giornalista Giuliana Poli.
E-Platform è un nuovo modo di fare business sul web tra aziende di tutto il mondo che aiuta le piccole e medie imprese a incontrarsi e a concludere con profitto il maggior numero di transazioni tra domanda e offerta. Il progetto è importante in un momento economico critico come quello che sta vivendo l’Italia.

La grande novità  rispetto alle miriadi di piattaforme che si sono moltiplicate in questi anni è che non si tratta di una e-commerce ma dietro a E-Platform c’è Giovanni Scacciaferro proprietario di FHC da trent’anni nella grande distribuzione e consulente d’imprese nel mondo e Claudio Botturi di Area T3, società di e-procurement.

Esperienza e supporto logistico di ampio raggio, tutto messo a disposizione delle piccole e medie imprese che con E-Platform verrebbero ad avere una e-procurement, proibitiva per le piccole realtà aziendali  poiché troppo costosa e attraverso una pingue massa critica, la forza economica di internazionalizzare i loro prodotti, acquistando e vendendo al pari delle multinazionali. Ogni categoria di azienda può entrare in E-Platform e l’iscrizione  non costa nulla è GRATUITA.  

Per registrarsi basta accedere tramite il sito http://www.e-platform.center e cliccare su “registrati”. Altro aspetto molto importante è che nelle transazioni di acquisto e di vendita all’azienda non si chiede nessuna provvigione poiché la percentuale è variabile e si definisce in fase di preparazione della gara, offerta, asta. Essa viene esplicitata nel contratto con la massima trasparenza e in ogni caso deve essere assolutamente inferiore al beneficio ottenuto. L’iscrizione è gratuita e il costo delle transazioni è inferiore al beneficio ottenuto, quindi non costa nulla all’Azienda.

In una Italia il cui male assoluto è che tutti parlano di “mettersi insieme” ma di fatto non c’è alcuna idea di fare “sistema” (in verità è un male diffuso dell’Italia), E-Platform potrebbe essere la vera risposta per dare un forte contributo alle Aziende non soltanto per le loro economie imprenditoriali (acquisti e vendite), ma anche per diffondere la cultura di marketing, internazionalizzazione e sviluppo.

Reazioni positive delle associazioni di categoria della provincia di Lecce.

L’incontro è stato vivace ed ha suscitato l’interesse del pubblico in sala soprattutto delle associazioni di categoria invitate. Antonio Bentivenga Presidente della Confartigianato e Consigliere delegato allo sviluppo economico del Comune di Galatone si è dichiarato molto soddisfatto della serata: “La difficoltà degli imprenditori non è tanto nella mancanza di voglia di fare oppure di realizzare il prodott, perché come sottolineato più volte dal dott. Scacciaferro, su questo siamo bravissimi, il problema è di riuscire a vendere il prodotto in loco ma soprattutto di internazionalizzarsi. C’è un individualismo imperante che ci penalizza. Durante i discorsi tutti vogliono fare “rete” ma questo non avviene nel concreto. E-Platform la vedo come una grande opportunità di aggregazione e di dare un grande sbocco fuori dai confini locali. Il problema è che oggi andare all’estero non è una probabilità è una necessità e molte aziende vanno un po’ all’arrembaggio, spesso rimanendo vittima di “avvoltoi” e proprio questo approccio sbagliato può rappresentare una criticità ancor più seria per l’azienda”.

 

Il vice presidente Marco Martino della Confcommercio giovani imprenditori di Lecce concorda sul fatto che ci siamo problemi culturali a nuovi modi di gestire le aziende che sono ancora familiari: “quindi” ha affermato “ noi giovani dobbiamo analizzare nuove dinamiche di mercato e sulla base di queste scegliere sistemi adeguati. E-Platform sarà per noi uno strumento importante ma dovremo fare un grande lavoro con le nostre aziende per cercare di far capire che E-Platform è una grande possibilità, geniale nella sua semplicità e molto trasparente, non ci resta che lavorare e comunicare partendo con aziende pilota”.

Per Viola Margotta, Presidente dei giovani imprenditori della Confindustria di Lecce, E-Platform è utile per tutte le aziende, in particolar modo per il settore dell’agroalimentare che ha molto da dare: “ Penso alle aziende di olio che pian piano si stanno facendo conoscere nel mondo, le aziende di trasformazioni come gli ortaggi, le imprese legate al turismo… Iscriverò la mia azienda a E-Platform. Noi giovani  ci stiamo interrogando su quali percorsi intraprendere per vendere il nostro prodotto all’estero, ma il bello è che siamo la prima generazione  che il problema se lo pone, la stragrande maggioranza delle aziende salentine non ha un sito internet e spesso non è tradotto in lingua estera, quindi come vede potremo avere un grande margine di miglioramento!”.

Il Sindaco Livio Nisi lui stesso imprenditore, è stato felice del successo della serata, poiché: “Credo molto nella nuova generazione e presto creerò una sorta di tavola rotonda con loro per capire come tutti insieme possiamo utilizzare al meglio l’opportunità E-Platform, dobbiamo cercare di rendere costruttiva questa serata”.

Dino Salamanna esperto in europrogettazione, business plan e start up ha dichiarato infine: “Ascoltando il Presidente Scacciaferro, l’unica cosa che mi viene in mente è che non abbiamo scuse, è un mezzo formidabile, veloce, abbiamo a disposizione uno staff grande, le nostre aziende si lamentano tutti i giorni perché non riescono ad avere sbocchi sul mercato, è alla portata di tutti coloro che hanno la possibilità di entrare in mercati dove non avrebbero mai pensato di entrare. Lo promuoverò a tutti cercando di dimostrarlo in maniera pratica attraverso esperienze. E’ importante fare squadra: se facciamo insieme qualcosa di diverso i risultati saranno diversi se continuiamo su questa strada i risultati saranno quelli che conosciamo.

Il Presidente di E-Platform Scacciaferro, ha concluso la serata con grande positività: ”Da trent’anni sono sul mercato estero e posso affermare che quando si aprono scenari oltre confine si apre anche la mente e il modo di ragionare. Si impara a guardare le opportunità e non i problemi. Questo è un esercizio che mette in moto tutte le energie per evolvere e non per cercare chissà quel qualcosa che non c'è solo per il gusto di osteggiare progetti, entusiasmi e lavoro altrui. Ovviamente senza prescindere dalla massima attenzione agli impegni che si assumono”.

http://www.e-platform.center

QUEENCUBO - A cappella Queen medley

Archivio video
diretta inondazioni