ilgalaA un anno dall'inizio della pandemia, con la Primavera che bussa alle porte, serrate dalle restrizioni della zona rossa, cerchiamo in questo numero di fare un piccolo bilancio, mettendo a fuoco storie personali che nel racconto della pandemia restano sullo sfondo, quasi indistinte nel mare dell'emergenza, dei numeri e delle curve. Raccogliamo in punta di piedi storie di piccoli imprenditori che attendono di riaprire le attività, di lavoratori senza tutele, di malati non covid che attendono di curarsi, degli studenti del Liceo "A. Vallone" riuniti in assemblea che riflettono su sul cambio di passo che la pandemia impone alla società.

Nonostante la pandemia abbia evidenziato "la dimensione collettiva della precarietà", l'augurio del Direttore, don Francesco Coluccia, nel suo editoriale è che la Resurrezione possa irrompere con la sua luce nelle nostre vite per disporci ad accogliere una nuova Creazione.

Vi aspettiamo in edicola.

Fast News

Archivio video