babbo natale al 61 stormo 2Sempre più spesso il Natale rappresenta un’occasione per avvicinare le Istituzioni a chi ha bisogno di aiuto e sostegno. Anche l’aeroporto militare di Galatina, quotidianamente impegnato nell’addestramento dei futuri piloti militari italiani e stranieri, ha utilizzato la cornice natalizia per dare sostanza alle numerose iniziative di solidarietà messe in piedi nel corso dell’anno che si avvia alla conclusione.

Da qualche anno la scuola di volo salentina porta avanti “Cuore con le Ali”, un progetto in cui confluiscono numerose attività finalizzate a raccogliere fondi da destinare in beneficenza ad enti e associazioni del territorio. Le risorse raccolte nel 2019 hanno contribuito all'acquisto di una ludocarrozzina, donata al reparto di Pediatria dell'ospedale “Santa Caterina Novella” di Galatina, e di due strumentazioni sanitarie - un monitor multiparametrico e un bilirubinometro – donate al reparto di “Neonatologia” dell'ospedale “Veris delli Ponti” di Scorrano.

visita allospedale tricaseLa donazione si è ufficializzata giovedì 19 dicembre, presso l’aula riunioni dell'ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, nel corso di un incontro organizzato da “Cuore e mani aperte”, Ente del Terzo Settore che ha fornito una preziosa e fattiva collaborazione alla buona riuscita di tutta l’attività. All’evento, preceduto dalla Santa Messa celebrata dal Vescovo di Lecce, Monsignor Michele Seccia, hanno preso parte, oltre allo stesso Arcivescovo, i Comandanti dei due Reparti che operano sull’aeroporto di Galatina, il colonnello Alberto Surace, comandante del 61° Stormo, e il colonnello Alessandro Pellegrini, direttore del 10° Reparto Manutenzione Velivoli; Don Gianni Mattia, fondatore dell’Organizzazione di Volontariato; il dott. Rodolfo Rollo, direttore generale ASL Lecce; il dott. Antonio Pastore, direttore amministrativo ASL Lecce; il direttore sanitario dell’ospedale di Galatina, dott. Giuseppe De Maria, e il vice direttore sanitario dell’ospedale di Scorrano, dott. Franco Malerba.

Non solo beneficenza però. La base aerea di Galatina ha voluto essere vicina in particolare ai bambini ricoverati: i piloti dello Stormo, in tuta e casco da volo, hanno organizzato infatti una visita a sorpresa ai piccoli pazienti dei reparti pediatrici della provincia, donando poster e gadgets e soprattutto cercando di strappare un sorriso a chi quotidianamente vive situazioni di disagio e sofferenza. Nel caso del day hospital pediatrico dell'ospedale di Casarano, i bimbi hanno ricambiato la visita e, girovagando tra aerei e simulatori di volo, hanno potuto, almeno per qualche momento, distrarsi dalle difficoltà legate alla malattia.

visita allospedale vito fazzi lecceIl Colonnello Alberto Surace, Comandante della base aerea di Galatina, ha sottolineato come, "il Natale rappresenta un'occasione per testimoniare l’altruismo e la sensibilità del personale dell’aeroporto, sempre pronto a manifestare con forza e in modo tangibile, la vicinanza e l'affetto verso il territorio e la gente salentina".

Il 61° Stormo è una scuola di volo dell’Aeronautica Militare. La sua mission è provvedere all’addestramento su aviogetti degli allievi piloti. L’introduzione di sistemi tecnologici unici al mondo, unitamente alle tradizioni di cui la scuola è depositaria, hanno reso l’aeroporto intitolato al pilota galatinese “Fortunato Cesari”, un punto di riferimento nel settore della formazione al volo, sia in campo nazionale che internazionale. La base oggi ospita piloti provenienti da ben nove Nazioni estere tra cui Stati Uniti, Spagna e Francia. Una realtà dunque, quella di Galatina che contribuisce in modo significativo al conseguimento degli obiettivi di una Forza Armata sempre più al servizio del Paese.

Limita il contagio da Corona Virus

Archivio video