basso fabrizioLa notte appena trascorsa, i Carabinieri della Tenenza di Copertino e quelli della Compagnia di Lecce hanno arrestato Fabrizio Basso, ventiseienne di Copertino, ritenendolo l’autore delle rapine consumate ieri sera a Copertino e Monteroni di Lecce, presso due supermercati.

A seguito dei due eventi delittuosi, i Carabinieri dei dei due reparti hanno subito visionato le immagini delle telecamere dei due esercizi commerciali ed interrogato diversi testimoni. È emerso, in entrambi i casi, il coinvolgimento di una Fiat Stilo grigia di cui erano note solo alcune lettere della targa, quale auto utilizzata dai rapinatori.
Le immediate ricerche che sono state diramate sul territorio hanno portato, dopo alcune ore, a ritrovare un’autovettura di quel modello con la targa compatibile nei pressi di un esercizio commerciale di Copertino. Il proprietario dell’autovettura, il citato Basso, già noto alle forze dell'ordine, ha destato ulteriori sospetti per aver risposto in maniera evasiva ad alcune domande fattegli dai Carabinieri. Condotto in caserma, nel corso della perquisizione personale è stato sorpreso in possesso di novecentoventi euro, occultati negli slip. Tale somma è risultata sospetta, sia per il sistema di occultamento, sia perché Basso è notoriamente disoccupato e, quindi, i Carabinieri hanno ritenuto che potesse trattarsi proprio di parte del bottino della rapina. Una successiva perquisizione domiciliare ha consentito il ritrovamento di un giubbotto del tutto simile a quello utilizzato da uno dei rapinatori sia per la rapina di Copertino che per quella di Monteroni.
Sulla base di questi elementi, il soggetto è stato dichiarato in stato di arresto e, su disposizione del P.M. di turno, condotto presso la Casa Circondariale di Borgo San Nicola. L’autovettura utilizzata, il giubbotto e la somma di denaro sono state poste sotto sequestro.
Le indagini proseguono al fine di identificare gli altri autori dei due eventi.

Fast News

Archivio video

Congresso Nazionale