borsa di studioÈ giunto alla III Edizione il Concorso per l' assegnazione di Borse di Studio intitolato all' eroe galatinese “S. Ten. Pil. MOVM F. Cesari”, caduto in Africa l' 8 novembre 1936 e voluto dall' Associazione Arma Aeronautica di Galatina. Il concorso si propone di ” mantenere vivo l' amor di Patria, il culto della Bandiera e dell' Onore nonché tramandare il patrimonio culturale e spirituale dell' Aeronautica Militare,

promuovendo idonee iniziative”; vuole, inoltre, “infondere i valori morali di una civile convivenza sociale per le future generazioni e valorizzare, riconoscere e incentivare livelli di eccellenza dei propri cittadini in ambito scolastico”. Destinatari delle Borse di Studio sono stati i ragazzi delle classi quinte della Scuola Primaria, della classe Terza della Scuola Secondaria di I Grado e tutte le classi della Scuola Secondaria di II Grado di Galatina e Frazioni; la traccia su cui hanno dovuto cimentarsi gli alunni riguardava un tema di scottante attualità dei nostri tempi: “ In una società sempre più multietnica, accoglienza e solidarietà sono valori fondamentali, ma talvolta si assiste ad atteggiamenti di rifiuto ed emarginazione nei confronti degli immigrati”.

L' iniziativa, accolta con entusiasmo dall' Istituto “Laporta/ Falcone Borsellino”, ha visto la partecipazione di numerosi allievi di diverse classi, coadiuvati dai rispettivi insegnanti di Materie Letterarie, che hanno sollecitato e  incoraggiato i ragazzi, al fine di produrre testi espressivi originali ed incisivi.         

Il vincitore, per la Scuola Secondaria di II Grado, è stato Marco Tarantino, alunno della classe V C settore Informatico del nostro Istituto, premiato durante la cerimonia pubblica tenutasi il 18 Maggio presso la sala Conferenze del Liceo Scientifico “Vallone” di Galatina.

L' elaborato, dal titolo “LUOGHI COMUNI”, è  un racconto brillante e dinamico di un ragazzo salentino che, nel solito tragitto casa-scuola in treno, incontra una famiglia di immigrati che, con il racconto della propria esperienza, lo aiutano a “smentire quei Luoghi Comuni” a cui si è soliti credere. ” Su quei barconi ci sono delle persone proprio come noi, con dei sogni e delle speranze, che rischiano la vita per venire qui, perchè vedono nel Vecchio Continente il solo modo per poter continuare a vivere”; con questi pensieri, conclude il suo viaggio il giovane ragazzo che potrebbe rappresentare ciascuno di noi.

Cristian Nevola - Sfumature

Archivio video