trenomemoriaOggi, venerdì 10 novembre alle ore 15.00, presso l’aula magna dell’edificio Codacci Pisanelli – Viale Università, 2 (Lecce) si terrà un altro fondamentale appuntamento all’interno del ciclo di incontri che precede la partenza del “Treno della memoria”.

Quest’anno le adesioni provenienti da tutta la Puglia hanno raggiunto le 1200 unità; un numero, mai raggiunto nelle passate adesioni, che spinge le associazioni “Treno della Memoria” e “TdF mediterranea”, organizzatrici dell’iniziativa in Puglia, a scommettere ulteriormente sulla portata educativa di un progetto riconosciuto da docenti, dirigenti e giovani partecipanti come un momento fondamentale nella formazione dei cittadini di oggi e di domani. Grazie alla collaborazione con l’Università del Salento e alla disponibilità dei docenti che da anni scommettono sul valore dell’iniziativa, i partecipanti provenienti dalle provincie di Lecce, Brindisi e Taranto avranno la possibilità di assistere alla lectio magistralis sul tema “sei milioni di accusatori. Storia della shoah: tra memoria, mito e negazione” tenuta da prof. Daniele De Luca, docente di “Storia delle Relazioni Politiche e Internazionali” presso l’ateneo leccese. Anche quest’anno gli organizzatori del progetto, giunto ormai alla sua XIV edizione, hanno ritenuto opportuno predisporre tutti gli strumenti affinché i giovani viaggiatori possano arrivare all’appuntamento con la storia, scortati dalle conoscenze necessarie a ben comprendere la portata degli eventi che hanno caratterizzato il ‘900 europeo. Un viaggio nella storia per riscoprirsi cittadini migliori, per comprendere a pieno l’importanza di un’attiva partecipazione alla vita pubblica del nostro Paese, nell’auspicio che gli errori del passato possano essere monito per un presente più attento alla tutela dei diritti umani.

Distory, il disco. In anteprima nazionale

Archivio video
grovigli mengtali