foto-drogaI militari della Stazione di Aradeo hanno tratto in arresto, nella tarda serata di ieri, in flagranza di reato, una cittadina slovena di 32 anni, Aristovnik Otilija, cameriera, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari della Stazione di Aradeo, già da tempo, avevano notato uno strano viavai di tossicodipendenti entrare ed uscire da un noto ristorante di Aradeo. Poiché tale viavai si faceva abbastanza sostenuto soprattutto nelle serate di sabato e domenica, i militari di Aradeo avevano iniziato, dall’inizio dell’anno, alcuni servizi di osservazione nelle serate idonee ed avevano notato alcuni strani movimenti che la Aristovnik, cameriera in quel ristorante, faceva anche al di fuori del locale. Nella serata di ieri, quindi, appena l’hanno vista giungere, i militari di Aradeo l’hanno aristovnik-otilijafermata ed hanno chiesto di ispezionare la borsetta. La stessa, benché ricalcitrante e visibilmente agitata, l’ha dovuta consegnare. All’interno della stessa i militari hanno trovato N. 8 dosi di cocaina e 7 di marijuana, per complessivi 4 grammi della “polvere bianca” e 15 grammi di “erba”. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso poi di rinvenire il materiale per il confezionamento nonché un bilancino di precisione. Portata in caserma la cittadina slovena è stata tratta in arresto e su disposizione del P.M. di turno Dott.ssa Donatina Buffelli, è stata tradotta nella sua abitazione in regime di arresti domiciliari. Il materiale e lo stupefacente sequestrati sono stati sottoposti a sequestro.

QUEENCUBO - A cappella Queen medley

Archivio video
diretta inondazioni