imageScene da film ieri sera a Cursi, dove verso le ore 20 circa, tre persone armate con una pistola, un coltello ed un giravite, travisate da passamontagna e con guanti in latticce alle mani, hanno fatto irruzione all’interno dell’Eurospin e, sotto la minaccia delle armi, si sono fatti consegnare la somma in contanti di 820 euro, fuggendo immediatamente dopo a bordo di una fiat uno nera rubata. Ma la storia, questa volta, non è andata secondo i piani, perché il proprietario dell’esercizio commerciale si è messo alla guida del proprio furgone ed ha inseguito la fiat uno. Poche centinaia di metri sono bastati per raggiungere l’autovettura dei malviventi con i quali è stato inevitabile il sinistro. Visibilmente claudicanti, i tre hanno abbandonato la macchina cercando di fuggire a piedi per le vie circostanti, ma uno dei tre è stato bloccato da alcuni passanti e dal proprietario dell’Eurospin. Nella calca delle persone, sono volati alcuni schiaffi nei confronti del fermato, che pochi istanti dopo, all’arrivo della pattuglia dei Carabinieri, era già visibilmente provato dalle percosse, venendo letteralmente salvato da un linciaggio certo. Panico Luigi, 36enne di Galatina, pregiudicato, è stato perciò tratto in arresto per rapina aggravata in concorso. Le ricerche dei due complici, sono proseguite tutta la notte, ma i due sono in corso di identificazione. Il Panico dovrà rispondere di rapina aggravata in concorso e porto abusivo di oggetti atti ad offendere. La refurtiva è stata recuperata e restituita all'avente diritto. L'auto è stata sottoposta a sequestro per i rilievi tecnici.

Cap. Luigi Scalinci

QUEENCUBO - A cappella Queen medley

Archivio video
diretta inondazioni