Palazzo Filomarini Piazza MunicipioE’ prevista per giorno 23 novembre alle 18:30 presso le Scuderie di Palazzo Filomarini la presentazione al pubblico del Piano del Verde redatto dall’agronomo Francesco Tarantino per il comune di Cutrofiano, unico insieme ad Ugento ad aver investito sulla valorizzazione ambientale attraverso una seria riqualificazione degli spazi verdi.

Il Piano per il Verde è tecnicamente uno strumento di pianificazione territoriale, fortemente voluto dall’Assessore all’Ambiente dr.sa Cristina Martella e condiviso dall’intera Amministrazione Comunale,  al fine di cercare di pianificare in maniera più armoniosa e consapevole le scelte sul territorio e integrarle all’interno degli strumenti di programmazione generale.

Uno strumento innovativo ma ancora poco utilizzato dai nostri comuni, nonostante in Europa già da diverso tempo il verde rappresenta una delle leve strategiche per la qualità della vita dei cittadini,  capace di mitigare l’impatto ambientale dell’attività cittadina sul territorio, garantire un più razionale uso delle risorse e valorizzare il territorio agricolo.

Punto di partenza dello strumento è il censimento del patrimonio arboreo e arbustivo, che fornisce un quadro conoscitivo del verde, del patrimonio arboreo e arbustivo con la classificazione del verde pubblico, del verde storico e degli alberi monumentali. Tale conoscenza  è fondamentale per affrontare nel modo più corretto possibile il controllo dello stato fitosanitario della vegetazione, la pianificazione di nuovi impianti, la programmazione degli interventi di manutenzione del verde e non da ultimo i rapporti tra l’Amministrazione e i cittadini. La condivisione delle scelte e delle attività di gestione degli spazi verdi è il punto di forza dello strumento di programmazione che si allarga alle diverse componenti sociali ed economiche per assegnare loro un ruolo di primo piano. E’ il caso delle imprese agricole che vengono coinvolte con apposito avviso nella manutenzione di strade rurali e spazi periferici, delle attività commerciali e semplici cittadini che hanno la possibilità di adottare aree verdi e orti botanici.

La partecipazione e la condivisione degli spazi verdi è uno degli aspetti sui quali punta l’Amministrazione comunale attraverso il coinvolgimento dei cittadini già nella redazione del piano: si ritiene infatti fondamentale costruire una visione di appartenenza al territorio, alla città ed al verde pubblico, favorire forme di fruizione dello spazio “verde” per le varie categorie sociali (studenti, anziani, gruppi sociali organizzati ed associazioni, ecc.), favorire forme di conoscenza e consapevolezza dello spazio “verde” e del suo valore storico e culturale, naturalistico ed ambientale, favorire la conoscenza di nuovi stili di vita più integrati nel territorio e che prevedano un ridotto consumo di risorse naturali.

Si parte dunque con la presentazione della proposta( aperta a tutti )  di Piano a tutti i Consiglieri Comunali, la cittadinanza, alle associazioni, ai tecnici locali giorno 23 p.v. durante la quale verranno presentate anche foto e video di riserve naturali tra le più belle del paese oltre che immagini degli alberi monumentali presenti, in attesa di essere censiti. Un secondo e non meno importante momento di condivisione sarà riservato alla scuola dell’Istituto Comprensivo Don Bosco, con una presentazione del piano ad hoc per più piccoli e con l’organizzazione di  laboratori didattici, concorso video fotografici,  la costruzione di un atlante del paesaggio di Cutrofiano realizzato dai ragazzi.

Al fine di consentire la massima partecipazione dei cittadini verrà inoltre lanciato un concorso di idee aperto a tutti dal titolo “ Lo vorrei così! Disegna lo spazio verde comunale a te più caro” attraverso il quale chiunque è può dare il proprio contributo per la previsione di spazi verdi a misura e comunque di nuova concezione.

Lo strumento PIANO PER IL VERDE si compone inoltre di una Relazione generale che partendo dai presupposti culturali e gli spazi verdi nella storia del comune, fissa gli obiettivi da raggiungere,  le aspettative, la metodologia di analisi,  raccolta dati e digitalizzazione.

Altre parti componenti del Piano sono quella relativa alla Manutenzione, ordinaria e straordinaria, e la Programmazione di nuovi spazi verdi nel breve, medio e lungo periodo. Dallo studio effettuato è emerso chiaramente che, a dispetto della enorme estensione del comune di Cutrofiano – circa 56 kmq- vi è una ridotta superficie destinata a verde pubblico, il 50% della quale è rappresentata da verde storico ed extraurbano, mentre sono poco rappresentate le aree a verde sportivo, parchi e verde di quartiere.

Il quadro conoscitivo di partenza è importante elemento sul quale innestare i lavori di redazione del Bilancio Arboreo del Comune di Cutrofiano, previsto tra l’altro dalla legge n. 10 del 14 gennaio 2013, che chiede ad ogni amministrazione comunale di pubblicare due mesi prima della fine del mandato il bilancio del numero di alberi piantati nel territorio comunale nel corso dei cinque anni di governo della città.

Lo strumento Piano del Verde rappresenta in sostanza una delle tante azioni messe in piedi dall’Amministrazione guidata dal Sindaco  Oriele Rolli mirate alla salvaguardia e al miglioramento della qualità della vita dei cittadini, consapevoli che il rispetto della natura e dell’ambiente sono imprescindibili per una politica di risanamento del territorio e di crescita di una comunità.

TE QUIERO - Barbara Vagnini

Archivio video