dsc05242Si spende tutta nel primo set l’Olimpia S.B.V. Galatina, giocando una prima frazione di buona levatura tecnica, facendo leva su Apollonio e Pierri che orchestrano la difesa, portando alla ricostruzione con efficaci attacchi la loro prima linea.

Ne trae giovamento Muccione che chiama in causa ripetutamente un brioso Iaccarino e l’opposto Maracchia che risulteranno i più prolifici del sestetto con 4 e 5 punti messi a segno rispettivamente, ma soprattutto toccando a muro un buon quantitativo di palloni.

Sempre in testa nel punteggio, seppur punto a punto nelle fasi iniziali,il sestetto galatinese opera un break di quattro punti, portandosi sul 13 a 9 grazie ad un muro a uno che il giovane Petrosino realizza sull’opposto napoletano e salendo fino al 18-15.

Poi comincia la risalita dei padroni di casa fino al 23-23, quindi l’allungo per l’OLIMPIA S.B.V. a 24 che ottiene il diritto al servizio. Mister Stomeo solleva Maracchia dall’incarico e manda in campo Calò: sulla giocata dei padroni di casa, un violento diagonale difeso alla grande da Apollonio, la ricostruzione non si verifica per un’indecisione tra Muccione,Calò e Petrosino che lasciano cadere il pallone .

Il successivo muro che gli avanti del Marigliano presentano in faccia alla giovane ala è la resa immeritata di questo set, che ha evidenziato due marchiani errori del duo arbitrale nei confronti della squadra del presidente Santoro.

La buona seppur sfortunata prova del primo set, dovrebbe fungere da spinta adrenalica e rianimare i galatinesi, invece si assiste ad un crollo in tutti i reparti. La ricezione comincia a latitare, la composizione dei muri è lenta e scomposta, gli errori si incrementano, manca velocità e potenza nella prima linea galatinese che sembra priva di energie psico-fisiche.

Si va sul due a zero per il Marigliano (25-14) e i 9 punti che raggranella l’Olimpia S.B.V. (Buracci 1, Iaccarino 1, Guarini 1, Maracchia 6) in questo set sono lo specchio di una crisi che alimenta errori a ripetizione.

Nel terzo set la musica non cambia. Lo scoramento prevale nel gruppo penalizzando i gesti tecnici, la carica emotiva e di rivalsa rimane nelle intenzioni: Buracci diventa più combattivo mettendo a segno 5 punti, ma manca lo spirito reattivo, si attende la fine gara.

Unica nota positiva in questo sabato è l’esordio in serie B di due giovanissimi: Lorenzo Persichino, classe 2000, che mette a segno un punto dalla seconda linea e l’Under 19 Davide Petrosino con quattro punti.

Ora si attende la reazione del gruppo nell’esordio casalingo di domenica 22, contro la squadra dell’ORTHOGEA OSTUNI, in un PalaPanico che ci auguriamo colmo di spettatori pronti a supportare con calore i beniamini locali.

OLIMPIA S.B.V. GALATINA

Buracci 9, Iaccarino 6, Guarini 2, Muccione 3 Petrosino 4, Corsetti(n.e.), Maracchia 14, Persichino 1, Apollonio(L1), Pierri(L2), Rossetti(n.e.), Calò

"Solitudine" , il Trailer

Archivio video

Nuovi sapori col gusto della tradizione, e da oggi anche comodamente a casa tua

pizzicheria pastiadomicilio webEtnica, molecolare, fusion, fingerfood, streetfood, trashcooking etc.. : anche l’arte culinaria segue tendenze e mode che di anno in anno si rinnovano e moltiplicano. Leggi tutto...