comune galatinaIl  dado è tratto, le liste sono state depositate e così anche i candidati alla carica di Sindaco della città sono ufficializzati. D’ora in poi si passa, finalmente, alle proposte che dovranno concretizzarsi in caso di vittoria.
Eh si, perché  i cittadini-elettori  hanno bisogno di programmi seri, non di “parole” e promesse, di quelle ormai sono stufi.

Speriamo che almeno questa volta la “futura” amministrazione, di qualsiasi colore essa sia, duri fino alla fine del mandato sia per realizzare il proprio programma che deve rispondere alle esigenze di tutti i cittadini, di qualsiasi colore essi siano perché, la democrazia non è un’opinione né un’utopia. Eh già perché la capacità di governare una città in modo forte, democratico ed egualitario parte da una gestione efficace, perché se la matematica non è un’opinione non lo è nemmeno un bilancio di un Ente pubblico, perché il bilancio pubblico non è un libro dei sogni che pagano i soliti noti, i cittadini.
Galatina ha bisogno di programmi concisi e seri, di pochi obiettivi qualificati quali possono essere il lavoro per chi non ce l’ha, l’eguaglianza sociale perché le tasse devono essere pagate da tutti, di attenzione verso le nuove e future generazioni. Galatina ha bisogno soprattutto di idee concrete e di coraggio. Basta con i trasformismi politici, basta entrare dalla finestra ed uscire dalla porta per andare in piazza con il vestito cambiato, addossando colpe al resto della truppa come se non si fosse fatto parte di quella stessa truppa. E basta con il “presenzialismo”, la gente non vuole più una politica presenziale, non serve a nulla farsi vedere di qua e di là, e solo in questi momenti che precedono le elezioni, servono fatti concreti; un esempio? Saranno capaci, vista la situazione di deficit nel quale versa il Comune, i futuri rappresentanti di questa città  a rinunciare all’indennità di Sindaco, Assessore e Consigliere, giusto per dare un’esempio? Saranno capaci i nostri futuri rappresentanti di sentire il dovere di “servire” perché la politica è servizio? Saranno capaci i nostri futuri rappresentanti di non far vedere su youtube gesti estremi (come strappare una tessera) perché quando i conti non tornano allora è meglio cambiare? Saranno capaci i nostri futuri rappresentanti di non continuare a scrivere libri dei sogni perché questa città non vuole sognare ma vivere nella realtà? Saranno capaci i nostri futuri rappresentanti di non chiudere definitivamente il diritto alla salute di noi cittadini?
Galatina spera che dei sei candidati a Sindaco, delle 28 liste, e dei 438 candidati a ricoprire la carica di consigliere comunale vengano eletti uomini e donne capaci davvero di caricarsi il difficile ruolo di governare una città morente, capaci di guardare solo al bene di Galatina e di tutti i suoi cittadini dimenticando la propria appartenenza a questo o a quel partito, a questo o a quel gruppo, a questo o a quel trasformismo. Già, perché non so quanti di voi leggendo i nomi dell’esercito dei 438  ci hanno fatto caso, molti di loro si sono trasformati in questo periodo, passando da uno schieramento ad un’altro, cambiando vestito, addossando colpe ad altri perché è facile …. scagliare la pietra quando si è (?) senza peccato (!).
Certo che 438 candidati a consigliere e 6 candidati alla carica di Sindaco sono un’esercito, ma Galatina non ha soldi in cassa neppure per compare un’armatura alla Don Chisciotte, figuriamoci se ne ha per i sogni, anche se questi possono comunque realizzarsi ma per farlo ci vuole gente capace di guardare anche oltre la tassazione dei soliti noti. Sono inutili programmi e proclami da sogni, per noi galatinesi il mondo si è fermato ……. e siamo scesi. Ora, fatti e non parole.

Nu giurnu scei all'acqua - Yael Deckelbaum - prove Concertone

Archivio video
nuovo banner

Nuovi sapori col gusto della tradizione, e da oggi anche comodamente a casa tua

pizzicheria pastiadomicilio webEtnica, molecolare, fusion, fingerfood, streetfood, trashcooking etc.. : anche l’arte culinaria segue tendenze e mode che di anno in anno si rinnovano e moltiplicano. Leggi tutto...