"Immigrazione e cooperazione internazionale": è questo il titolo del seminario distrettuale Lions, che si svolgerà sabato 11 novembre a partire dalle 9, 30 presso l'Hotel Tiziano di Lecce coordinato dall’officer distrettuale Lions, sen. Maria Rosaria Manieri.

L’incontro, dall’argomento strettamente attuale, considerata la presenza di stranieri in Italia, prevede gli interventi della Presidente del comitato sui diritti umani della Camera dei Deputati, on. Pia Locatelli, del Sottosegretario di Stato per gli affari esteri e la cooperazione internazionale, sen. Benedetto Della Vedova, nonché di esperti del settore e di rappresentanti internazionali del mondo lionistico.Affronterà il tema del fenomeno immigratorio in Italia e in Puglia Franco Merico, prof.  di sociologia dei flussi migratori,  mentre il vice prefetto, Giulia Cazzella relazionerà sul riconoscimento della protezione internazionale in Italia con particolare riferimento al Salento. Porteranno la loro esperienza dal punto di vista internazionale il dott. Gabriele Sabatosanti, Past Direttore internazionale Lions, il libanese dott. Salim Moussan, e il pastgovernatore del distretto Lions della Macedonia, Slobodan Vukicevic, che riferirà sull'argomento, in vista del Forum Europeo del 2018, che si terrà a Scopie. Concluderà i lavori il governatore del Distretto Lions 108 Ab, ing. Francesco Antico.
Il convegno è di grande interesse e strettissima attualità: a Lecce e provincia, nel 2017, sono 23.855 gli stranieri con una percentuale del 3%; solo a Foggia la percentuale è del 4,5 %, mentre a   Brindisi e Taranto è di poco inferiore. Nel 2017 (dati al 1 gennaio), gli stranieri in Italia risultano 5.047.025. Di questi, tre milioni e mezzo circa, sono non comunitari. Gli altri sono comunitari, con una forte prevalenza di cittadini della Romania (più di un milione). Nel 2016 erano 5.026.153, nel 2015 5014.037. Da questi numeri si evince che l'immigrazione in Italia è stabile e si attesta su una percentuale di poco superiore all'8%(uno straniero ogni 12 abitanti). Nella nostra nazione l'immigrazione rappresenta un dato stabile e non un elemento transitorio o emergenziale. La politica, l'economia e la società devono riconoscere questa realtà e non ignorarla.
Nella Regione il dato statistico del rapporto 2017, con dati sempre al 31/12/2016 o al 1 gennaio, parlano di 127.985 stranieri.  Anche qui nel rapporto 2016 erano 122.724 e la presenza è stabile: la percentuale è del 3 % rispetto alla popolazione residente.

"Solitudine" , il Trailer

Archivio video

Nuovi sapori col gusto della tradizione, e da oggi anche comodamente a casa tua

pizzicheria pastiadomicilio webEtnica, molecolare, fusion, fingerfood, streetfood, trashcooking etc.. : anche l’arte culinaria segue tendenze e mode che di anno in anno si rinnovano e moltiplicano. Leggi tutto...